La comunicazione post-fiera: ecco perché investire in servizi fotografici professionali conviene.

Le Fiere, come ogni altro evento, rappresentano per i brand un’importante vetrina che offre interessanti opportunità di visibilità. Ecco perché per un brand la scelta degli stand, degli allestimenti e del modo di esporre e presentare i prodotti diventano elementi fondamentali per differenziarsi dalla concorrenza e farsi notare dal pubblico. Inoltre, se supportati da una buona documentazione fotografica realizzata da fotografi professionisti in loco, i brand che partecipano alle Fiere possono trarre numerosi vantaggi e presentarsi con la propria offerta di gamma verso nuovi mercati.

Fiere_Armani_2

La Fiera è uno dei momenti più importanti nella comunicazione di un’azienda e rappresenta un preziosissimo strumento commerciale e di marketing perché è un luogo di contatto privilegiato tra chi espone e il suo target: chi vi partecipa, infatti, ha scelto di stare in prima linea e di lanciare un messaggio ben preciso alla propria clientela.

E’ fondamentale dunque, per i brand che decidono di presenziare in Fiera, pianificare e organizzare ogni azione di comunicazione e relazione, con l’obiettivo primario di lavorare sulla corporate identity e accrescere la propria brand reputation. 

La comunicazione si attua, in primo luogo, attraverso l’allestimento dello spazio espositivo. Lo stand è il “biglietto da visita” con cui un brand si presenta al visitatore, il primo elemento di contatto che trasmette informazioni sull’azienda. L’allestimento deve essere studiato per favorire l’instaurarsi di una relazione “amichevole”, il visitatore deve sentirsi a suo agio e sentire che il personale presente è a sua disposizione per agevolargli la visita.
Gli operatori addetti allo stand agli occhi del visitatore rappresentano l’azienda stessa, perciò dovranno essere particolarmente motivati, informati e preparati rispetto agli obiettivi.

Ma per avere successo uno stand ben costruito e un personale altamente preparato non bastano: per fare la differenza bisogna andare oltre e creare un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza. Ecco perché diventa di estrema importanza l’attività di promozione e di comunicazione dell’evento, soprattutto nella fase post-fiera che è quella che generalmente viene trascurata.

Di solito, infatti, si tende a dare molta attenzione alla fase preparatoria e al momento stesso della presenza in Fiera, mentre nella fase successiva all’evento ci si concentra soprattutto sull’analisi quali-quantitativa dei risultati e sulla valutazione del costo contatto per definire azioni di follow-up sul target obiettivo, senza più curarsi della comunicazione d’immagine.

Cosa si può fare, invece, per continuare a promuovere la propria immagine di marca anche nel periodo successivo alla Fiera ?

La cosa più semplice e utile da fare è quella di pianificare un servizio di documentazione fotografica in loco, affidandosi a fotografi professionisti dedicati agli stand, agli allestimenti e all’esposizione prodotti dei brand partecipanti.

Bastano pochi scatti ben fatti per comunicare il posizionamento di un’azienda e consolidare la propria immagine di marca. Inoltre, il servizio di documentazione fotografica può diventare un potente strumento di comunicazione per testimoniare la buona riuscita dell’evento, suscitare interesse verso nuovi bacini di utenti e raggiungere nuovi segmenti di mercato, anche esteri.

Noi di MediaContents sappiamo quanto è importante la comunicazione per immagini. Per questo, abbiamo deciso di presenziare alle principali Fiere di settore in Italia e all’estero con fotografi professionisti del nostro team. 

Clicca qui per vedere le Fiere in cui MediaContents sarà presente: http://bit.ly/fiereMediaContents

Per maggiori dettagli, info su costi e presenza in Fiere di settore all’estero scrivi a ufficio@mediacontents.net o chiama il 339-2374542.

BEA e BTC, novembre ricco di opportunità di confronto nel mondo degli eventi

Novembre sarà un mese interessante per chi si occupa di eventi, perché si concentrano due momenti di confronto importanti, la BTC – Fiera degli eventi, e il BEA – Best Events Awards.

La BTC si terrà a Firenze l’11 e il 12 novembre, e la potremmo definire il marketplace internazionale dove organizzatori di eventi, meeting, congressi, convention e viaggi incentive incontrano tutte le tipologie di fornitori della filiera. Inoltre BTC è anche il principale luogo di networking e aggiornamento per operatori e professionisti degli eventi.

Particolarmente ricco il programma dei seminari, che vedranno anche la presenza di Alfredo Accatino, Direttore Creativo & Partner Filmmaster Events, che terrà un workshop dal titolo “A bocca aperta. Produrre emozioni. Raggiungere gli obiettivi. Retribuire le competenze.” il 12 novembre alle 12.

Qui è possibile registrarsi come visitatori.

BTC_2014

Schermata 2014-10-17 alle 17.58.39

Il BEA invece si terrà a Milano il 17 novembre al Teatro Franco Parenti, ed è un premio nato nel 2004 per assegnare un certificato di qualità ai migliori eventi dell’anno, con l’obiettivo di valorizzazione dell’evento come mezzo di comunicazione innovativo, inserito a pieno titolo nel media mix e nella più ampia strategia di comunicazione delle aziende.

A breve aprirà l’accredito per partecipare alla serata del 17 novembre, intanto è possibile scoprire quali eventi e quali agenzie sono in shortlist per la premiazione.